Presentazione in Power Point - EducO

download report

Transcript Presentazione in Power Point - EducO

Associazione Docenti Formatori
Lecce
Presentazione
EducO Associazione Docenti Formatori
“L’esperienza non è ciò che accade a un uomo
ma è ciò che egli fa con quanto gli accade”
• Il metodo consiste in un sistema di attività proposte al
gruppo per risolvere un problema condividendo risorse,
individuando le strategie in una sfida che coinvolge il
gruppo rafforzandone i rapporti.
• L’Outdoor Training è un approccio alla formazione di tipo
esperienziale in ambito comportamentale e non tecnico
che parte dall’esperienza per procedere a ritroso
all’elaborazione di concetti. In altre parole, si tratta di
costruire un’esperienza, ponendo i partecipanti davanti a
un problema affinché si industrino per affrontarlo e
risolverlo.
EducO Associazione Docenti Formatori
Particolarità dell’Outdoor Training
sono:
• Fisicità Le esperienze presuppongono il coinvolgimento
della dimensione cognitiva ma anche e soprattutto la
fisicità dei partecipanti; infatti le attività si svolgono
all’aperto, in un ambiente naturale e sono impostate in
modo tale da avviare processi di relazione tra le persone.
• Gioco La componente ludica appartiene geneticamente ai
processi di apprendimento dell’uomo; i partecipanti
devono lasciarsi andare, mettersi in gioco, staccare la spina.
Le prime attività saranno a un basso livello di
concettualizzazione che andrà invece gradualmente
aumentando per arrivare infine alla trasferibilità.
• Emozione Ogni attività presuppone un coinvolgimento
emotivo significativo che amplifica gli effetti delle attività.
EducO Associazione Docenti Formatori
L’Outdoor Training funziona perché integra:
• Sfida
Situazioni difficili e imprevedibili stimolano la ricerca di una
soluzione apparentemente impossibile
• Intensità Coinvolge i partecipanti sul piano cognitivo, emotivo e fisico
• Leggerezza Lavorare all’aria aperta cambia gli abituali contesti percettivi
e sospende temporaneamente gli automatismi
• Metafora
Ogni attività aiuta a elaborare uno o più temi tipici del
lavoro di gruppo,le soluzioni appaiono pertinenti e trasferibili nell’attività
di tutti i giorni
• Coinvolgimento L’ascolto e il riconoscimento di tutti i punti di vista
valorizza le differenze personali e professionali
EducO Associazione Docenti Formatori
Le due regole fondamentali che sono:
• Libertà di scelta I partecipanti scelgono di
fare o non fare l’esperienza, decidendo fino a
quale punto arrivare.
• Contributo Ogni partecipante ha l’obbligo
di contribuire in qualsiasi modo al lavoro del
gruppo.
EducO Associazione Docenti Formatori
Debriefing
A conclusione di ogni attività è previsto un momento di debriefing così
pianificato:
• Riflessione Il gruppo riflette su quanto è accaduto, su come si è
affrontato il problema e si sono analizzate le varie soluzioni. Il trainer, per
evitare divagazioni, deve sempre riportare la riflessione sul “qui e ora” e
deve riuscire a condurre questo momento delicato e difficile con molto
tatto.
• Concettualizzazione Il gruppo comprende la validità delle riflessioni
anche al di là dell’esperienza fatta e ne valuta la trasferibilità nell’azione
didattica.
• TrasferimentoIn quest’ultima fase il gruppo ha lasciato decantare i
concetti, quindi le convinzioni sono ormai consolidate; a questo punto è
possibile affrontare lo studio del problema, agganciandone i presupposti
di validità generale in un’attività a medio periodo in cui bisogna
cimentarsi.
EducO Associazione Docenti Formatori
Feedback
• Si espongono le proprie opinioni, sensazioni,
pensieri, emozioni sui comportamenti agiti;
• Si dà il proprio feedback rispetto ai
comportamenti osservati degli altri colleghi ed
alle dichiarazioni da loro effettuate;
• Si riceve il feedback dai colleghi;
• Si riceve il feedback dal trainer e si elaborano
insieme a lui interpretazioni e ipotesi su
quanto accaduto.
EducO Associazione Docenti Formatori
Il percorso del cambiamento
•Se vuoi sentirti sicuro continua a fare quello che
sai fare.
•Se vuoi crescere spingiti al limite della tua
competenza, per un po' ti sentirai insicuro.
•Perciò quando pensi di non sapere quello che stai
facendo, sappi che stai crescendo.
EdcO Associazione Docenti Formatori
EducO Associazione Docenti Formatori
CICLO DI APPRENDIMENTO ESPERIENZIALE
Mondo
reale
1-Esperienze
concrete
(fare esperienza)
2-Osservazioni e
riflessioni
4-Inserimento dei
concetti in nuove
situazioni
(elaborazione)
(applicazione)
3-Concettualizzazione ed
interpretazioni (generalizzazioni)
EducO Associazione Docenti Formatori