Regolamento delle adunanze

download report

Transcript Regolamento delle adunanze

ISTITUTO COMPRENSIVO “G. FERRARIS”

Scuola dell’Infanzia, Primaria, Secondaria di I Grado Tel. 0742 651248 - 301635. Fax. 0742 651375

I.C. “GALILEO FERRARIS” - SPELLO (PG) CONSIGLIO COMUNALE DELLE RAGAZZE E DEI RAGAZZI

SINDACO

…………………………………………………..

VICESINDACO con delega a

bilancio, tributi, personale, sviluppo economico, sportello unico attività produttive edilizie, patrimonio, protezione civile

ASSESSORE

Cultura- Turismo e paesaggio- Scuola-Pari opportunità …………………………

ASSESSORE

politiche sociali, sanità sport, trasparenza e comunicazione, sportello del cittadino …………………………

ASSESSORE

urbanistica, lavori pubblici, ambiente, informatizzazione.

………………………..

CONSIGLIERI

……………………… ……………………… ……………………… ……………………… ……………………… ……………………… ……………………… ……………………… Sede legale Largo Mazzini,4 06038 Spello (PG) - C.F. 82004000541 e-mail: [email protected]

[email protected]

- http://www.icspello.gov.it

ISTITUTO COMPRENSIVO “G. FERRARIS”

Scuola dell’Infanzia, Primaria, Secondaria di I Grado Tel. 0742 651248 - 301635. Fax. 0742 651375

Regolamento delle adunanze del Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi (C.C.R.R.)

ORGANIZZAZIONE E FUNZIONAMENTO Art. 1

-

In riferimento alla legge 285/97

"Disposizioni per la promozione di diritti e di

opportunità per l'infanzia e per l'adolescenza",

per favorire una idonea crescita socio-culturale dei giovani nella piena consapevolezza dei diritti e dei doveri verso le Istituzioni e verso la Comunità, è istituito a Spello il Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi (C.C.R.R.)

Art. 2

- Il Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi (C.C.R.R.) svolge le proprie funzioni in modo libero e autonomo: le modalità di elezione e di organizzazione sono disciplinate da appositi Regolamenti. Il presente regola l’organizzazione.

Art. 3

-

Numero di Consiglieri e Assessori

Il Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi (C.C.R. R.) si compone di n.° 12 (dodici) Consiglieri ed il Minisindaco. La Giunta si compone di 4 (quattro) Assessori, dei quali 2 (due) della Scuola Primaria e 2 (due) della Scuola Secondaria di primo grado, nominati tra i candidati consiglieri che avranno ottenuto il maggior numero di voti tra le varie liste.

Art. 4

-

Funzioni del Consiglio Comunale

Tale organismo ha funzioni propositive e consultive da esplicare tramite proposte, pareri o richieste di informazione nei confronti del Consiglio Comunale di Spello, su temi e problemi che riguardano i seguenti ambiti: scuola, ambiente, tempo libero, diritti e doveri dei ragazzi, e integrazione.

Funzione propositiva

: il Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi (C.C.R.R.) esprime pareri e proposte, da sottoporre all’Amministrazione Comunale di Spello che provvederà ad inserirli all’ordine del giorno del Consiglio Comunale per il relativo dibattito. Sede legale Largo Mazzini,4 06038 Spello (PG) - C.F. 82004000541 e-mail: [email protected]

[email protected]

- http://www.icspello.gov.it

ISTITUTO COMPRENSIVO “G. FERRARIS”

Scuola dell’Infanzia, Primaria, Secondaria di I Grado Tel. 0742 651248 - 301635. Fax. 0742 651375

Funzione consultiva

: il C.C.R.R. potrà essere consultato per particolari decisioni di competenza del Consiglio o della Giunta cittadina.

Art. 5

-

Durata e surroga

Il Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi (C.C.R.R.) dura in carica 2 (due) anni. I Consiglieri del Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi decadono automaticamente al termine della quinta elementare e del secondo anno della Scuola Superiore di primo grado. Qualora una alunno decida di dimettersi verrà surrogato dal primo candidato dei non eletti della sua stessa classe.

Art. 6 –Insediamento

L’insediamento del C.C.R.R. avverrà in seduta pubblica alla presenza del Consiglio Comunale Cittadino. Nella stessa seduta si terrà il giuramento del Minisindaco.

Art. 7

- Il Minisindaco, all’atto dell’insediamento, deve ripresentare a tutto il Consiglio il proprio programma di lavoro.

Art. 8 -

La prima seduta del C.C.R.R. sarà effettuata alla presenza del Sindaco del Comune di Spello o di un suo delegato e del Dirigente Scolastico o dai referenti scolastici che, a turno, svolgeranno la funzione di verbalizzatore. Le sedute successive del C.C.R.R. saranno effettuate alla presenza dei referenti scolastici.

Art. 9 Validità delle sedute

La seduta del C.C.R.R. è valida se è presente la metà più uno dei Consiglieri (7 consiglieri). Le decisioni prese, da assumersi a maggioranza, sono trasmesse al Sindaco della città, il quale si impegna a valutarle e a comunicare, per iscritto, eventuali possibili soluzioni conciliabili con le problematiche complessive della comunità.

Art. 10 Convocazioni

Il Sindaco ha il compito di convocare il Consiglio e presiedere la Giunta, di cui è parte, formata da quattro (n.° 4) Assessori.

Art. 11

-

La Giunta

La Giunta si riunisce e discute e predispone gli argomenti da sottoporre all'attenzione e al dibattito del C.C.R.R. Sede legale Largo Mazzini,4 06038 Spello (PG) - C.F. 82004000541 e-mail: [email protected]

[email protected]

- http://www.icspello.gov.it

ISTITUTO COMPRENSIVO “G. FERRARIS”

Scuola dell’Infanzia, Primaria, Secondaria di I Grado Tel. 0742 651248 - 301635. Fax. 0742 651375

Art.12

Ruolo e funzioni del Sindaco e del Vicesindaco del C.C.R.R.

Il Minisindaco e il Minivicesindaco hanno il compito di convocare il C.C.R.R.; il compito di presiedere e disciplinare le sedute spetta al Minisindaco e in sua assenza al Minivicesindaco. Spettano inoltre al Minisindaco ed eventualmente al Minivicesindaco assicurare l’ordine delle sedute, l’osservanza del Regolamento, la regolarità delle discussioni e delle deliberazioni. Inoltre il Minisindaco o in sua assenza il Minivicesindaco: -

rappresenta

il Consiglio; -

convoca

il Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi su richiesta di almeno 3 consiglieri; -

dichiara

aperta la seduta, procede all’appello e si accerta che sia stato raggiunto il quorum del consiglieri (n. 7) per la validità del Consiglio stesso; -

concede

la facoltà di parlare secondo l’ordine di richiesta; -

dirige e modera

la discussione richiamando, dove necessario, l’attenzione dei Consiglieri all’ o.d.g.; -

vieta

gli interventi con relazioni formulate in modo scorretto ed estraneo rispetto all’argo- mento in discussione; -

richiama

agli ordini i Consiglieri che ignorano i suoi moniti fino alla possibile decisione di togliere loro la parola; -

mette

ai voti le proposte secondo l’ordine di presentazione; proclama il risultato del voto con l’assistenza degli scrutatori; -

dichiara

chiusa e sciolta l’adunanza.

Art.13

Proposte dei Consiglieri

Ogni Consigliere può presentare delle proposte al Consiglio purché sottoscritta da almeno altri 2 (due) consiglieri. La proposta, una volta esaminata dal Minisindaco e dal Minivicesindaco, che Sede legale Largo Mazzini,4 06038 Spello (PG) - C.F. 82004000541 e-mail: [email protected]

[email protected]

- http://www.icspello.gov.it

ISTITUTO COMPRENSIVO “G. FERRARIS”

Scuola dell’Infanzia, Primaria, Secondaria di I Grado Tel. 0742 651248 - 301635. Fax. 0742 651375

ne verificano la compatibilità con i compiti e le funzioni del C.C.R.R., viene iscritta all’ordine del giorno. Il Minisindaco o il Minivicesindaco può rifiutare l’iscrizione all’ordine del giorno delle proposte di iniziativa dei Consiglieri qualora queste ultime siano giudicate estranee alla competenza del Consiglio.

Art. 14

-

Avviso di convocazione

Il Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi (C.C.R.R.) è convocato dal Minisindaco o Minivicesindaco che stabiliscono il giorno e l’ora d’inizio della seduta tramite avvisi scritti, notificati almeno 5 (cinque) giorni prima della data stabilita per la seduta.

Art 15- Sede della seduta

La sede della seduta del Consiglio Comunale delle Ragazze e dei Ragazzi (C.C.R.R.) è individuata presso la sala Prampolini, presso il Palazzo Acuti-Urbani, sede del Consiglio Comunale di Spello, previo accordo con gli Uffici competenti.

Art.15

-

Apertura della seduta

Il Minisindaco/Minivicesindaco, o in sua assenza il Consigliere che abbia ricevuto il numero maggiori di consensi, all’ora indicata nell’avviso di convocazione, dispone l’appello nominale per accertare la validità della seduta. Se non viene raggiunto il quorum (7 consiglieri) la seduta non è dichiarata valida e dovrà essere rimandata.

Art.15

Nomina degli scrutatori in caso di votazioni

Dichiarata aperta la seduta, in caso di votazioni, il Minisindaco/Minivicesindaco nomina tre Consiglieri ad assumere la funzione di scrutatori durante le votazioni.

Art.18

-

Iscrizione a parlare

I Consiglieri che intendono parlare debbono prenotarsi per alzata di mano e il il Minisindaco/Minivicesindaco è tenuto a rispettare l’ordine con cui i Consiglieri si sono prenotati. I Consiglieri parlano dalla propria postazione, rivolgendosi all’intero Consiglio. La durata di ogni intervento nella discussione sulle linee generali non può superare i cinque minuti.

Art.19

-

Richiami all’ordine

Sede legale Largo Mazzini,4 06038 Spello (PG) - C.F. 82004000541 e-mail: [email protected]

[email protected]

- http://www.icspello.gov.it

ISTITUTO COMPRENSIVO “G. FERRARIS”

Scuola dell’Infanzia, Primaria, Secondaria di I Grado Tel. 0742 651248 - 301635. Fax. 0742 651375

Solo il il Minisindaco/Minivicesindaco, o in loro assenza il Consigliere che abbia ricevuto il numero maggiori di consensi, possono interrompere l’oratore e possono farlo per richiamarlo all’osservanza del Regolamento, al tema della discussione o alla necessità di concludere. Se il richiamo viene ignorato, il il Minisindaco/Minivicesindaco o in sua assenza il Consigliere che abbia ricevuto il numero maggiori di consensi, può togliere la parola all’oratore. Inoltre se un Consigliere usa un linguaggio scorretto o se attacca una persona in maniera discriminatoria o offensiva, il il Minisindaco/Minivicesindaco oltre che a togliere la parola all’oratore può invitarlo a lasciare la sala consigliare.

Art.20

-

La votazione

Il Consiglio vota per alzata di mano. Il voto sulle persone si esprime a scrutinio segreto. Perché una proposta venga approvata, essa deve ottenere la maggioranza dei voti dei presenti (n.° 7) I voti a scrutinio segreto vengono espressi deponendo una scheda in un’urna. L’esito della votazione viene proclamato dal il Minisindaco/Minivicesindaco.

Art.21

-

Norme finali

Durante le sedute non è permesso l’uso del telefono cellulare. Parimenti nessun membro del Consiglio e della Giunta può far uso di strumenti elettronici quali ipod, mp3 o videogiochi durante la seduta. Sede legale Largo Mazzini,4 06038 Spello (PG) - C.F. 82004000541 e-mail: [email protected]

[email protected]

- http://www.icspello.gov.it